Alice nel paese del web


Alice nel paese del web 

di Anna Maria Pace e Gabriele Linari

24 novembre 2015

Ore 21,00
TEATRO EUCLIDE
Piazza Euclide, 34/a

con
Maria Vittoria Argenti (Alice

Marta Nuti (Madre di Alice)

Alessandro Porcu (Snark, l’adescatore)

progetto video Cristiano Pinto

musiche originali Jontom

regia GABRIELE LINARI

A fine serata è previsto un incontro con il regista ed il Segretario Generale di ECPAT Italia per approfondire l’argomento dei rischi del web

L’opera

Il testo è liberamente ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll ma, proprio per essere più aderente possibile alla drammatica realtà degli adescamenti on line, si avvale della collaborazione della POLIZIA POSTALE per quanto riguarda i contenuti e dell'Associazione ECPAT Italia onlus per la loro pluriennale esperienza nell’ambito della pedopornografia e sfruttamento dei minori.

Cercare di arrivare al cuore e alla mente dei ragazzi per porre loro un tema molto serio: il rischio di finire nella trappola di un pedofilo mentre navigano sul web. È con questo spirito che l’Associazione Culturale LABit metterà in scena lo spettacolo Alice nel paese del web. Il testo è liberamente ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll ma, proprio per essere più aderente possibile alla drammatica realtà degli adescamenti on line, per quanto riguarda i contenuti è stato condiviso con la POLIZIA POSTALE e delle COMUNICAZIONI e con l’Associazione ECPAT Italia onlus per la loro pluriennale esperienza nell’ambito della pedopornografia e sfruttamento dei minori.

Alice nel paese del web è stato scritto da GABRIELE LINARI, il Direttore Artistico dell’Associazione LAbit che ne cura anche la regia.

Nella versione 2.0 la giovane Alice, dopo un’accesa discussione con la madre, si rifugia nel mondo del web, tra chat e social network. Dallo schermo del computer escono personaggi bizzarri, paradossali e, infine, una figura dalla natura ambigua, che attira e sembra voler avvolgere Alice nel suo mondo di ombre e false promesse.

I pericoli del web, le difficoltà dell’adolescenza e il mondo dell’adescamento on-line raccontati attraverso una favola contemporanea, che parla con forza, tramite le immagini e le parole, sia ai ragazzi che a genitori e professori.

Alla serata parteciperanno le Associazioni del settore, gli insegnanti, gli psicologi dell’età evolutiva e sarà un’anteprima che precede le successive matinée riservate solamente alle scuole.

Indicazioni:

Per la serale INGRESSO 12 € – RIDOTTO 8 €

PRENOTAZIONI: Teatro Euclide 068082511

Ufficio stampa: Ileana Linari Cell. 3288383143

Per ulteriori informazioni si prega di contattare l’indirizzo e-mail coordinamento@ecpat.it